Open

Archivio Tag: formazione

D.Lgs 81/08: Come assicurare che datore di lavoro, dirigenti e preposti dell’impresa affidataria siano adeguatamente formati?

Il D.Lgs.81/08 obbliga  a chi gestisce un’impresa affidataria di verificare l’adempimento degli obblighi in materia di formazione sulla sicurezza sul lavoro da parte delle imprese alle quali ha affidato dei lavori in appalto o in subappalto.

L’art. 97 comma 3-ter del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i. prevede che i Datori di Lavoro, Dirigenti e Preposti, per lo svolgimento delle attività previste dall’articolo stesso (coordinamento imprese, controlli documenti subappaltatori, ecc.) siano in possesso di adeguata formazione.

La violazione di quest’obbligo è punito con l’arresto sino a due mesi o con l’ammenda da 500 a 2000  euro a carico di datore di lavoro e dirigente.

 

Ecco quali sono gli Obblighi del Datore di Lavoro dell’impresa affidataria secondo l’art.97

1.Il datore di lavoro dell’impresa affidataria verifica le condizioni di sicurezza dei lavori affidati e l’applicazione delle disposizioni e delle prescrizioni del piano di sicurezza e coordinamento.

2.Gli obblighi derivanti dall’articolo 26, fatte salve le disposizioni di cui all’articolo 96, comma 2, sono riferiti anche al datore di lavoro dell’impresa affidataria. Per la verifica dell’idoneità tecnico professionale si fa riferimento alle modalità di cui all’allegato XVII.

3.Il datore di lavoro dell’impresa affidataria deve, inoltre: a) coordinare gli interventi di cui agli articoli 95 e 96; b) verificare la congruenza dei piani operativi di sicurezza (POS) delle imprese esecutrici rispetto al proprio, prima della trasmissione dei suddetti piani operativi di sicurezza al coordinatore per l’esecuzione.

3-bis. In relazione ai lavori affidati in subappalto, ove gli apprestamenti, gli impianti e le altre attività di cui al punto 4 dell’allegato XV siano effettuati dalle imprese esecutrici, l’impresa affidataria corrisponde ad esse senza alcun ribasso i relativi oneri della sicurezza.

3-ter) Per lo svolgimento delle attività di cui al presente articolo, il datore di lavoro dell’impresa affidataria,        i dirigenti e i preposti devono essere in possesso di adeguata formazione.

 

Secondo quali modalità il committente o il responsabile dei lavori “può assicurare che il datore di lavoro dell’impresa affidataria abbia provveduto a formare adeguatamente il datore di lavoro, i dirigenti e i preposti per lo svolgimento delle attività di cui all’art. 97 del d.lgs. n. 81/2008”?

 

Al riguardo l’art. 100, co 6-bis, del d.lgs. n. 81/2008 stabilisce che “il committente o il responsabile dei lavori, se nominato, assicura l’attuazione degli obblighi a carico del datore di lavoro dell’impresa affidataria previsti dall’articolo 97 comma 3-bis e 3-ter.

Si ritiene, dunque, che il committente o il responsabile dei lavori, acquisendo attraverso la verifica dell’idoneità tecnico professionale delle imprese (allegato XVII D.Lgs. n. 81/2008) “il nominativo del soggetto o i nominativi dei soggetti della propria impresa, con le specifiche mansioni, incaricati per l’assolvimento dei compiti di cui all’articolo 97”, dovrà verificarne l’avvenuta specifica formazione con le modalità che riterrà più opportune, anche attraverso la richiesta di eventuali attestati di formazione o mediante autocertificazione del datore di lavoro dell’impresa affidataria.

SICUREZZA MACCHINE (11 CFP)

OBIETTIVI DEL CORSO

Il corso si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti le nozioni di base circa la gestione di macchine, impianti e attrezzature di lavoro in relazione agli obblighi in carico al datore di lavoro ai sensi dell’art. 70 e 71 del D.Lgs. 81/2008 e s.m.i..

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI: Il corso è conforme a quanto previsto dalla normativa vigente in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (D.lgs. n. 81/2008 e ss.mm.).

METODOLOGIADurante tutto il percorso formativo saranno utilizzate metodologie didattiche attive. La lezione sarà supportata dalla proiezione di slide, video o immagini e saranno fatti continui riferimenti operativi attraverso la trattazione di casi reali, esercitazioni e simulazioni al fine di facilitare l’apprendimento.

DOCENTITutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate nel modulo specifico.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso si conclude con un test di verifica e un questionario di gradimento dell’attività formativa.

CONTENUTI

  • L’art. 70 e 71 del D.Lgs. 81/2008 – Obblighi del datore di lavoro.
  • Le figure coinvolte nella sicurezza macchine: Datore di Lavoro, Costruttore, Lavoratori.
  • Il D. Lgs. 17/10 (nuova direttiva macchine): Definizioni, campo di applicazione e requisiti essenziali di sicurezza delle macchine (allegato I).
  • Il D. Lgs. 81/08: Testo unico applicato alle macchine e requisiti di sicurezza delle macchine antecedenti al 1996 (allegato V).
  • Analisi dei pericoli e valutazione del rischi connessi all’uso delle macchine.
  • I principali interventi di adeguamento su macchine non rispondenti alla normativa applicabile.
  • Sicurezza funzionale (introduzione alla UNI13849 e CEI 62061).

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 8 ore

ATTESTATO

Per ogni partecipante al corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione

Sei interessato? Contattaci…

LAVORI IN QUOTA ED ADDESTRAMENTO SUL CORRETTO UTILIZZO DEI DPI DI III CATEGORIA (11 CFP)

OBIETTIVI DEL CORSO

Il corso si propone come obiettivo quello di fornire ai discenti una adeguata formazione/informazione per effettuare una corretta valutazione dei rischi per lavori pericolosi quali i lavori in quota e di illustrare le migliori procedure di lavoro, con riferimento alla normativa applicabile e alle linee guida disponibili ed approfondire la conoscenza tecnica delle attrezzature e dei D.P.I. necessari per svolgere tale tipologia di lavoro in sicurezza.

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI: Il corso è conforme a quanto previsto dalla normativa vigente in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (D.lgs. n. 81/2008 e ss.mm.).

METODOLOGIADurante tutto il percorso formativo saranno utilizzate metodologie didattiche attive. La lezione sarà supportata dalla proiezione di slide, video o immagini e saranno fatti continui riferimenti operativi attraverso la trattazione di casi reali, esercitazioni e simulazioni al fine di facilitare l’apprendimento.

DOCENTITutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate nel modulo specifico.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso si conclude con un test di verifica e un questionario di gradimento dell’attività formativa.

CONTENUTI

  • Riferimenti normativi: D.Lgs. 81/08;
  • I lavori in quota (ad alto rischio): come valutare il rischio e gestire le attività con alta magnitudo di danno;
  • Le procedure per effettuare lavori in quota in sicurezza: linee guida di riferimento;
  • Attrezzature per la sicurezza nei lavori in quota.
  • I D.P.I. per i lavori in quota: caratteristiche tecniche e modalità di manutenzione;
  • I sistemi di ancoraggio: la normativa di riferimento (UNI 795);
  • Casi pratici ed esempi di sistemi di ancoraggio;
  • Il fascicolo dell’opera e i lavori ad alto rischio nei fabbricati;

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 8 ore

ATTESTATO

Per ogni partecipante al corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione

Sei interessato? Contattaci…

LAVORI IN AMBIENTI E SPAZI CONFINATI O SOSPETTI DI INQUINAMENTO (11 CFP)

OBIETTIVI DEL CORSO

Il corso si pone l’obiettivo di fornire ai partecipanti le conoscenze di base circa le nozioni di pericolo, danno, valutazione del rischio, misure di prevenzione, protezione, di procedure di gestione dell’ emergenza, corretto uso e gestione di dispositivi individuali / collettivi di protezione, emergenza e salvataggio – Saper applicare le nozioni ricevute alle prassi ed alle procedure di lavoro aziendali in caso di attività in spazi confinati e saper gestire le emergenze.

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI: Il corso è conforme a quanto previsto dalla normativa vigente in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro (D.lgs. n. 81/2008 e ss.mm.).

METODOLOGIADurante tutto il percorso formativo saranno utilizzate metodologie didattiche attive. La lezione sarà supportata dalla proiezione di slide, video o immagini e saranno fatti continui riferimenti operativi attraverso la trattazione di casi reali, esercitazioni e simulazioni al fine di facilitare l’apprendimento.

DOCENTITutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate nel modulo specifico.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso si conclude con un test di verifica e un questionario di gradimento dell’attività formativa.

CONTENUTI

DLGS 81/08 : NORMATIVA E PRINCIPI GENERALI

  • Cenni sull’ evoluzione normativa: dal D.Lgs. 9 aprile 2008, n.81 alle linee guida operative e alle circolari ministeriali, fino al D.P.R. n. 177/2011
  • Evoluzione infortuni in spazi confinati negli ultimi anni, esempi e casi al fine di sensibilizzare i partecipanti
  • Definizione di spazi confinati con esempi di mansioni e possibili attività svolte

VALUTAZIONE DEI RISCHIO E MISURE DI PREVENZIONE E PROTEZIONE

  • Pericoli legati allo spazio confinato
  • Valutazione dei rischi legati all’esposizione dei lavoratori in spazi confinati
  • Individuazione delle misure di prevenzione e protezione con esempi pratici e casi studio
  • Procedure ed istruzioni operative

GESTIONE EMERGENZE E DISPOSITIVI DI PROTEZIONE, EMERGENZA E SALVATAGGIO

  • Gestione di un’emergenza con indicazione di procedure operative per incendio/esplosione per intervento di primo soccorso
  • Descrizione, gestione, corretto uso, verifiche e manutenzione dei dispositivi di protezione individuale e non, di emergenza e di salvataggio: utilizzo e manutenzione dei rilevatori multi gas; utilizzo e manutenzione dell’imbracatura di sicurezza; utilizzo e manutenzione dell’autorespiratore; utilizzo del treppiede con verricello di recupero e del dispositivo retrattile anticaduta; utilizzo di apparecchi per ventilazione forzata/aspirazione; utilizzo di DPI di protezione delle vie respiratorie; utilizzo di DPI per la protezione del capo e degli arti, indumenti protettivi

RILEVATORI DI GAS, APPARECCHI DI VENTILAZIONE FORZATA/ASPIRAZIONE

  • Rilevatori di gas
  • Imbracature – Indossare correttamente i DPI e prova di utilizzo di DPI personali e non
  • Maschere, autorespiratori e dpi

DISPOSITIVI DI RECUPERO E SALVATAGGIO/SIMULAZIONI E GESTIONE EMERGENZE

  • Dispositivi di recupero e salvataggio
  • Simulazioni
  • Gestione emergenze

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 8 ore

ATTESTATO

Per ogni partecipante al corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione

Sei interessato? Contattaci…

1 2 3 9
X