Open

Archivio Tag: 81/08

FORMAZIONE PLE

OBIETTIVI DEL CORSO

Istruire un allievo a mettere in servizio e manovrare con sicurezza vari tipi di piattaforme di lavoro elevabili mobili (PLE).

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI: L’art. 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. (TUSL) parla di “Informazione, formazione e addestramento” e stabilisce che “il Datore di Lavoro provvede affinchè per ogni attrezzatura di lavoro messa a disposizione, i lavoratori, incaricati dell’uso, dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione e addestramento adeguati, in rapporto alla sicurezza sulle condizioni di impiego delle attrezzature e sulle situazioni anormali prevedibili”. Il comma 5  stabilisce che in sede di Conferenza permanente Stato-Regioni sono individuate le attrezzature di lavoro, PLE. per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori

METODOLOGIAIl  corso di formazione è svolto con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti, sollecitarne l’interesse. Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

DOCENTI: Tutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate inoltre hanno partecipato a specifico training formativo di “Formatore per la Sicurezza” e sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso  prevede sia una verifica intermedia con un test a risposta multipla che una prova pratica di verifica finale

CONTENUTI

Modulo 1 normativo giuridico 1 ora

Presentazione del corso. Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota (D.Lgs. n. 81/2008) Responsabilità dell’operatore

Modulo 2 – tecnico  Durata: 3 ore

– Categorie di PLE: i vari tipi di PLE e descrizione delle caratteristiche generali e specifiche.
– Componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, torretta girevole, struttura a pantografo/braccio elevabile.
– Dispositivi di comando e di sicurezza: individuazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, individuazione dei dispositivi di sicurezza e foro funzione.
- Controlli da effettuare prima dell’utilizzo: controlli visivi e funzionali.
- DPI specifici da utilizzare con le PLE: caschi, imbracature, cordino dì trattenuta e relative modalità di utilizzo inclusi i punti di aggancio in piattaforma.
- Modalità di utilizzo in sicurezza e rischi: analisi e valutazione dei rischi più ricorrenti nell’utilizzo delle PLE (rischi di elettrocuzione, rischi ambientali, di caduta dall’alto, ecc.); spostamento e traslazione, posizionamento e stabilizzazione, azionamenti e manovre, rifornimento e parcheggio in modo sicuro a fine lavoro.
- Procedure operative di salvataggio: modalità di discesa in emergenza.

Modulo 3 – pratici specifici Durata: 6 ore

- Individuazione dei componenti strutturali: sistemi di stabilizzazione, livellamento, telaio, torretta girevole, struttura a pantografo/braccio elevabile, piattaforma e relativi sistemi di collegamento.
- Dispositivi di comando e di sicurezza: identificazione dei dispositivi di comando e loro funzionamento, identificazione dei dispositivi di sicurezza e loro funzione.
- Controlli pre-utilizzo: controlli visivi e funzionali della PLE, dei dispositivi di comando, di segnalazione e di sicurezza previsti dal costruttore e dal manuale di istruzioni della PLE.
- Controlli prima del trasferimento su strada: verifica delle condizioni di assetto (presa di forza, struttura di sollevamento e stabilizzatori, ecc.).
- Pianificazione del percorso: pendenze, accesso, ostacoli sul percorso e in quota, condizioni del terreno.
- Movimentazione e posizionamento della PLE:
delimitazione dell’area di lavoro, segnaletica da predisporre su strade pubbliche, spostamento della PLE sul luogo di lavoro, posizionamento stabilizzatori e livellamento.
- Esercitazioni di pratiche operative: effettuazione di esercitazioni a due terzi dell’area di lavoro, osservando le procedure operative di sicurezza. 
- Simulazioni di movimentazioni della piattaforma in quota.
- Manovre di emergenza: effettuazione delle manovre di emergenza per il recupero a terra della piattaforma posizionata in quota.
- Messa a riposo della PLE a fine lavoro: parcheggio in area idonea, precauzioni contro l’utilizzo non autorizzato. Modalità di ricarica delle batterie in sicurezza (per PLE munite di alimentazione a batterie).

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 10 ore

ATTESTATO

Per ogni partecipante al corso verrà rilasciato un attestato di abilitazione 

Sei interessato? Contattaci...

FORMAZIONE PREPOSTI

OBIETTIVI DEL CORSO

Un corso di formazione per preposti conforme a quanto richiesto dall’art. 37, comma 7, del D.Lgs. 81/2008 e dal punto 5 dell’accordo Stato Regioni del 21/12/2011. Il corso si propone di fornire la formazione obbligatoria ai Responsabili di funzione, servizio, area o settore, ai capireparto, capisquadra, capisala, capiturno, capocantieri etc., e più in generale a tutti coloro che ricadono nel ruolo di preposto, con o senza investitura formale (quindi anche di fatto), in quanto in posizione di preminenza rispetto ad altri lavoratori, così da poter impartire ordini, istruzioni o direttive nel lavoro da eseguire.

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVIL’Art. 37, comma 7, del D.Lgs. 81/2008 – punto 5 dell’accordo Stato Regioni del 21/12/2011.

METODOLOGIATutti gli argomenti del corso sono affrontati attraverso una metodologia didattica che affianca l’analisi dei singoli argomenti a case – history o esercitazioni.

DOCENTITutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate inoltre hanno partecipato a specifico training formativo di “Formatore per la Sicurezza” e sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso si conclude con un test di verifica a risposta multipla e un questionario di gradimento dell’attività formativa.

CONTENUTI

a) Principali soggetti coinvolti e i relativi compiti, obblighi e responsabilità;

b) definizione e individuazione dei principali fattori di rischio;

c) il processo di valutazione dei rischi;

d) individuazione delle principali misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione;

e) Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione;

f) incidenti e infortuni mancati;

g) Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri;

h) Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione.

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 8 ore

ATTESTATO

A seguito della frequenza al corso di almeno il 90% del monte ore e al superamento della verifica finale, verrà rilasciato da Ente Paritetico apposito attestato come previsto dall’art. 37 del D.Lgs. 81/2008

Sei interessato? Contattaci…

FORMAZIONE GENERALE

OBIETTIVI DEL CORSO

Fornire gli elementi formativi sulla sicurezza di carattere generale a tutti i lavoratori e i preposti, con particolare riguardo agli aspetti relativi ai concetti di rischio e organizzazione della prevenzione in azienda, in conformità alle richieste dell’art. 37 del D. Lgs. 81/08 e dell’Accordo Stato Regioni sulla Sicurezza dei Lavoratori.

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVIL’art. 37 del D. Lgs. 81/08 prevede che il Datore di lavoro provveda alla formazione di tutti i lavoratori e preposti, secondo i contenuti e la durata previsti dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011.

METODOLOGIATutti gli argomenti del corso sono affrontati attraverso una metodologia didattica che affianca l’analisi dei singoli argomenti a case – history o esercitazioni.

DOCENTITutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate inoltre hanno partecipato a specifico training formativo di “Formatore per la Sicurezza” e sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso si conclude con un test di verifica a risposta multipla e un questionario di gradimento dell’attività formativa.

CONTENUTI

I contenuti della formazione saranno i seguenti:

a) Concetti di rischio, danno, prevenzione e protezione;
b) Organizzazione della prevenzione aziendale;
c) Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti aziendali;
d) Organi di vigilanza, controllo e assistenza;

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 4 ore

ATTESTATO

A seguito della frequenza al corso di almeno il 90% del monte ore e al superamento della verifica finale, verrà rilasciato da Ente Paritetico apposito attestato come previsto dall’art. 37 del D.Lgs. 81/2008

Sei interessato? Contattaci…

FORMAZIONE ANTINCENDIO RISCHIO MEDIO

OBIETTIVI DEL CORSO

Il decreto legislativo 81/08 all’art. 43 comma 1 lettera b) stabilisce che il datore di lavoro è tenuto a designare uno o più lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze. L’obiettivo del corso è fornire le conoscenze necessarie a ricoprire l’incarico di addetto alla squadra antincendio secondo quanto previsto dall’ allegato IX del D.M. 10/03/1998

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI: La formazione antincendio rispetta quanto previsto dall’ allegato IX del D.M. 10/03/1998 per quanto concerne i contenuti minimi essenziali e garantiscono un’ottima preparazione delle squadre di emergenza

METODOLOGIA: Il corso di formazione è svolto con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti, sollecitarne l’interesse. Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

DOCENTI: Tutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate inoltre hanno partecipato a specifico training formativo di “Formatore per la Sicurezza” e sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso si conclude con un test di verifica a risposta multipla + pratica e un questionario di gradimento dell’attività formativa.

CONTENUTI

L’incendio e la prevenzione

– Principi sulla combustione e l’incendio; 
– prodotti della combustione;
– le sostanze estinguenti;
– triangolo della combustione;
– le principali cause di un incendio;
– effetti dell’incendio sull’uomo;
– rischi alle persone in caso di incendio;
– divieti e limitazioni di esercizio;
– principali accorgimenti e misure comportamentali per prevenire gli incendi.

Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio

– Principali misure di protezione antincendio;
– attrezzature ed impianti di estinzione;
– procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme;
- procedure per l’evacuazione;
- chiamata dei soccorsi;
- rapporti con i vigili del fuoco;

Esercitazioni

- Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili;
- istruzioni sull'uso degli estintori portatili.

Esercitazioni pratiche

- Presa visione e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi;
- Presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale;
- Esercitazioni sull'uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti.

Ulteriori misure di Prevenzione incendi

- Vie di esodo;
- Sistemi di allarme;
- Segnaletica di sicurezza;
- Illuminazione di emergenza

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 8 ore

ATTESTATO

Per ogni partecipante al corso verrà rilasciato un attestato di frequenza

Sei interessato? Contattaci...

X