Open

Archivio Tag: 81/08

FORMAZIONE ANTINCENDIO RISCHIO BASSO

OBIETTIVI DEL CORSO

Il decreto legislativo 81/08 all’art. 43 comma 1 lettera b) stabilisce che il datore di lavoro è tenuto a designare uno o più lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze. L’obiettivo del corso è fornire le conoscenze necessarie a ricoprire l’incarico di addetto alla squadra antincendio secondo quanto previsto dall’ allegato IX del D.M. 10/03/1998

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI: La formazione antincendio rispetta quanto previsto dall’ allegato IX del D.M. 10/03/1998 per quanto concerne i contenuti minimi essenziali e garantiscono un’ottima preparazione delle squadre di emergenza

METODOLOGIA: Il corso di formazione è svolto con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti, sollecitarne l’interesse. Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

DOCENTI: Tutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate inoltre hanno partecipato a specifico training formativo di “Formatore per la Sicurezza” e sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso si conclude con un test di verifica a risposta multipla + pratica e un questionario di gradimento dell’attività formativa.

CONTENUTI

  • Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili;
  • Istruzioni sull’uso degli estintori portatili effettuata avvalendosi di sussidi audiovisivi o tramite dimostrazione pratica

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 4 ore

ATTESTATO

Per ogni partecipante al corso verrà rilasciato un attestato di frequenza

Sei interessato? Contattaci…

FORMAZIONE ANTINCENDIO RISCHIO ALTO

OBIETTIVI DEL CORSO

Il decreto legislativo 81/08 all’art. 43 comma 1 lettera b) stabilisce che il datore di lavoro è tenuto a designare uno o più lavoratori incaricati dell’attuazione delle misure di prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze. L’obiettivo del corso è fornire le conoscenze necessarie a ricoprire l’incarico di addetto alla squadra antincendio secondo quanto previsto dall’allegato IX del D.M. 10/03/1998

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI: La formazione antincendio rispetta quanto previsto dall’allegato IX del D.M. 10/03/1998 per quanto concerne i contenuti minimi essenziali e garantiscono un’ottima preparazione delle squadre di emergenza

METODOLOGIA: Il corso di formazione è svolto con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti, sollecitarne l’interesse. Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

DOCENTI: Tutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate inoltre hanno partecipato a specifico training formativo di “Formatore per la Sicurezza” e sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso si conclude con un test di verifica a risposta multipla + pratica e un questionario di gradimento dell’attività formativa.

CONTENUTI

L’incendio e la prevenzione

  • Principi sulla combustione e l’incendio; 
  • Prodotti della combustione;
  • le sostanze estinguenti;
  • triangolo della combustione;
  • le principali cause di un incendio;
  • effetti dell’incendio sull’uomo;
  • rischi alle persone in caso di incendio;
  • divieti e limitazioni di esercizio;
  • principali accorgimenti e misure comportamentali per prevenire gli incendi.

Protezione antincendio e procedure da adottare in caso di incendio

  • Principali misure di protezione antincendio;
  • attrezzature ed impianti di estinzione;
  • procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme;
  • procedure per l’evacuazione;
  • chiamata dei soccorsi;
  • rapporti con i vigili del fuoco;

Esercitazioni

  • Presa visione e chiarimenti sugli estintori portatili;
  • istruzioni sull'uso degli estintori portatili.

Esercitazioni pratiche

  • Presa visione e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi;
  • presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale;
  • esercitazioni sull'uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di naspi e idranti.

Ulteriori misure di Prevenzione incendi

  • Vie di esodo;
  • sistemi di allarme;
  • segnaletica di sicurezza;
  • illuminazione di emergenza

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 16 ore

ATTESTATO

Per ogni partecipante al corso verrà rilasciato un attestato di frequenza

Sei interessato? Contattaci...

FORMAZIONE GRU MOBILI

OBIETTIVI DEL CORSO

Istruire un allievo a mettere in servizio e manovrare con sicurezza le gru mobili

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI: L’art. 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. (TUSL) parla di “Informazione, formazione e addestramento” e stabilisce che “il Datore di Lavoro provvede affinchè per ogni attrezzatura di lavoro messa a disposizione, i lavoratori, incaricati dell’uso, dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione e addestramento adeguati, in rapporto alla sicurezza sulle condizioni di impiego delle attrezzature e sulle situazioni anormali prevedibili

METODOLOGIAIl  corso di formazione è svolto con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti, sollecitarne l’interesse. Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

DOCENTI: Tutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate inoltre hanno partecipato a specifico training formativo di “Formatore per la Sicurezza” e sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso  prevede sia una verifica intermedia con un test a risposta multipla che una prova pratica di verifica finale

CONTENUTI

-Modulo giuridico normativo 

Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota – Responsabilità dell’operatore

-Modulo tecnico 

Tipologie, caratteristiche – Principali rischi e cause – Nozioni ed elementi di fisica – Caratteristiche dei componenti – Meccanismi e loro funzioni – Condizioni di stabilità – Contenuti della documentazione – Utilizzo dei diagrammi e delle tabelle – Principi di funzionamento – Principi di posizionamento – Segnaletica gestuale

-Modulo pratico specifico 

I comandi della gru - Test di prova - Ispezioni, circuiti - Approntamento della gru - Procedura di messa in opera - Esercitazione di sollevamento - Posizionamento - Manovre senza carico - Esercitazioni presa in carico - Traslazione con carico - Operazioni con ostacoli - Operazioni pratiche - Cambio di accessori - Movimentazione carichi - Movimentazione accessori - Imbracatura dei carichi - Manovre di precisazione - Segnali gestuali - Esercitazioni uso sicuro

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 14 ore

ATTESTATO

Per ogni partecipante al corso verrà rilasciato un attestato di abilitazione 

Sei interessato? Contattaci...

FORMAZIONE CONDUZIONE DI ESCAVATORI (MACCHINE MOVIMENTO TERRA)

OBIETTIVI DEL CORSO

Lo scopo del corso macchine movimento terra ed escavatori è di approfondire le conoscenze e le capacità dell’operatore, in modo da permettere un utilizzo responsabile del mezzo operativo, durante lo svolgimento delle fasi di scavo e trasporto, comprendendone le potenzialità di utilizzo, le caratteristiche tecniche ed i limiti, oltre che gestendo le necessarie verifiche di manutenzione.

ASPETTI METODOLOGICI ED ORGANIZZATIVI

RIFERIMENTI LEGISLATIVI:L’art. 73 del D. Lgs. 81/2008 e s.m.i. (TUSL) parla di “Informazione, formazione e addestramento” e stabilisce che “il Datore di Lavoro provvede affinchè per ogni attrezzatura di lavoro messa a disposizione, i lavoratori, incaricati dell’uso, dispongano di ogni necessaria informazione e istruzione e ricevano una formazione e addestramento adeguati, in rapporto alla sicurezza sulle condizioni di impiego delle attrezzature e sulle situazioni anormali prevedibili.

METODOLOGIAIl  corso di formazione è svolto con metodo altamente interattivo, in modo da coinvolgere i partecipanti, sollecitarne l’interesse. Ciò permette di adattare i contenuti del corso alle esigenze degli stessi partecipanti.

DOCENTI: Tutti i docenti hanno una formazione e competenze pluriennali in relazione alle tematiche trattate inoltre hanno partecipato a specifico training formativo di “Formatore per la Sicurezza” e sono in possesso delle qualifiche previste dall’Accordo Stato Regioni del 21/12/11, rep. atti n .221/CSR, e dal D.l. 6/3/13.

VERIFICHE E VALUTAZIONE: Il corso  prevede sia una verifica intermedia con un test a risposta multipla che una prova pratica di verifica finale

CONTENUTI

-Modulo giuridico normativo 

Cenni di normativa generale in materia di igiene e sicurezza del lavoro con particolare riferimento ai lavori in quota ed all’uso di attrezzature di lavoro per lavori in quota – Responsabilità dell’operatore

-Modulo tecnico 

Categorie di attrezzature-componenti strutturali- dispositivi di comando-controlli da effettuare prima dellìutilizzo- modalità di utilizzo in sicurezza e rischi-protezione nei confronti degli agenti fisici

 -Modulo pratico specifico 

Individuazione dei componenti strutturali- individuazione dei dispositivi di comando e di sicurezza-controlli pre/utizzo- pianificazione delle operazioni di campo-esercitazioni di pratiche operative

DURATA DEL CORSO

La durata del corso sarà di 10 ore

ATTESTATO

Per ogni partecipante al corso verrà rilasciato un attestato di abilitazione 

Sei interessato? Contattaci...

X