Open

Category Archives: News

Sicurezza Antincendio: dal 9 Novembre nuovi adempimenti per lo stoccaggio rifiuti

Dal 9 novembre 2022 saranno in vigore le norme tecniche di prevenzione incendi per gli stabilimenti ed impianti di stoccaggio e trattamento rifiuti approvate con il Decreto 26 luglio 2022, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.

Le norme tecniche, stabilite nell’allegato 1 si applicano agli stabilimenti e impianti che effettuano stoccaggio dei rifiuti in via esclusiva o a servizio degli impianti di trattamento di rifiuti, esclusi i rifiuti inerti e radioattivi, nonchè ai centri di raccolta di rifiuti di superficie superiore a 3.000 m². Le norme tecniche di cui all’allegato 1 si applicano sia agli impianti di nuova realizzazione sia a quelle esistenti alla data di entrata in vigore del presente decreto.
Il termine di adeguamento per le attività esistenti è di 5 anni dall’entrata in vigore, dunque 9 Novembre 2027.

Quale formazione antincendio è richiesta agli operatori?

Per quanto riguarda la gestione della sicurezza antincendio e, in particolare, della formazione da riservare agli addetti alla squadra di emergenza, la norma prevede che la formazione degli addetti antincendio deve essere per rischio incendio elevato (livello 3) con conseguimento di idoneità tecnica rilasciata dal comando dei Vigili del Fuoco.

Clicca qui per consultare il Decreto 26 luglio 2022

Sicurezza Antincendio : Pubblicate le modifiche al D.M. 1° Settembre 2021

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto del Ministero dell’interno 15 settembre 2022 Modifiche al decreto 1° settembre 2021, recante: «Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a), punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81».

Il decreto all’art. 1 proroga di un anno, al 25 settembre 2023, l’entrata in vigore delle disposizioni previste all’art. 4 relative alla qualificazione dei tecnici manutentori.

Altre modifiche sono contenute negli allegati (A e B) , dove vengono aggiunte correzioni ai contenuti minimi e durata dei corsi di formazione teorico pratica per il tecnico manutentore qualificato SENFC; Contenuti minimi e durata dei corsi di formazione teorico pratica per il tecnico manutentore qualificato. Sistemi di evacuazione forzata di fumo e calore (SEFFC) e sistemi di ventilazione orizzontale del fumo e del calore (SVOF); e l’allegato B con i contenuti minimi e durata dei corsi di formazione teorico pratica per il tecnico manutentore qualificato sistemi a polvere.

Clicca qui per consultare il testo del decreto

In attesa del Nuovo Accordo Stato – Regioni …

Con la legge di conversione del decreto-legge 146/2021 al comma 2 dell’articolo 37 del D.Lgs. 81/2008 è stato aggiunto che “entro il 30 giugno 2022 attraverso un accordo stato regioni sarebbe stata ridefinita la formazione in termini di:

a) Individuazione della durata, dei contenuti minimi e delle modalità della formazione obbligatoria a carico del datore di lavoro;

b) Individuazione delle modalità di verifica finale di apprendimento obbligatoria per i discenti di tutti i percorsi formativi; modalità di aggiornamento obbligatorie in materia di salute e sicurezza sul lavoro; modalità di verifiche di efficacia della formazione durante lo svolgimento della prestazione lavorativa”.

Ad oggi però il nuovo accordo non è stato ancora emanato.

IN ATTESA DEL NUOVO ACCORDO COME CI SI COMPORTERA’?

La data del 30 Giugno 2022, che era stata fissata come termine ultimo per l’approvazione del nuovo accordo è stata superata senza avere a disposizione il nuovo regolamento, pertanto fino alla pubblicazione del nuovo accordo continueranno ad applicarsi i contenuti dei previgenti accordi per tutti i percorsi formativi e di aggiornamento in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

SENZA IL NUOVO IN ACCORDO RESTA IN VIGORE LA FORMAZIONE IN E-LEARNING E VIDEOCONFERENZA?

Anche qui rimane tutto invariato, ricordando tra l’altro che recentemente, l’art. 9-bis del Decreto Legge n. 24 del 24 marzo 2022 ha riconosciuto l’equiparazione tra formazione in aula e Videoconferenza (FAD sincrona).  La formazione sulla sicurezza infatti,  secondo l’art. 9-bis del Decreto Legge n. 24 del 24 marzo 2022può essere erogata sia con la modalità in presenza sia con la modalità a distanza” e non stabilisce che “deve essere erogata o in modalità in presenza, o in modalità in aula”, determinando quindi la possibilità, ma non esclusività, di erogare la formazione in tali modalità.

Per la formazione in E-Learning, invece, resta in vigore quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 21/12/11 che prevede la possibilità di erogare la formazione in modalità elearning (FAD asincrona). Pertanto il nuovo accordo non vieta la formazione in materia di salute e sicurezza in altre modalità, quali appunto elearning (FAD asincrona), né fa decadere gli Accordi Stato Regioni del 21/12/11 che prevedono, appunto, la possibilità di erogare la formazione in modalità elearning (FAD asincrona).

COVID 19: Ridotta la quarantena da 7 a 5 giorni per i positivi asintomatici

Con la Circolare n. 0037615 del 31 agosto 2022 il Ministero della Salute ha aggiornato le modalità di gestione dei casi e dei contatti stretti di caso Covid-19.

Le persone risultate positive ad un test diagnostico molecolare o antigenico per SARSCoV2 sono sottoposte alla misura dell’isolamento, con le modalità di seguito riportate:

  • Per i casi che sono sempre stati asintomatici oppure sono stati dapprima sintomatici ma risultano asintomatici da almeno 2 giorni, l’isolamento potrà terminare dopo 5 giorni, purché venga
    effettuato un test, antigenico o molecolare, che risulti negativo, al termine del periodo d’isolamento.
  • In caso di positività persistente, si potrà interrompere l’isolamento al termine del 14° giorno dal primo tampone positivo, a prescindere dall’effettuazione del test.

Per i contatti stretti di caso di infezione da SARSCoV2 sono tuttora vigenti le indicazioni contenute nella Circolare n. 19680 del 30/03/2022 Nuove modalità di gestione dei casi e dei contatti stretti di caso COVID19”.

Consulta qui la Circolare n. 0037615 del 31 agosto 2022

X